EXATR è un progetto inedito, la prima esperienza di rigenerazione urbana della città di Forlì.
Un progetto che unisce in una Associazione Temporanea di Scopo due realtà culturali del territorio, un'impresa privata e un comune.
Il progetto nasce grazie a un cofinanziamento della Regione Emilia Romagna (Misura 5.1)

 

Città di Ebla

Collettivo artistico di arti performative che produce e promuove teatro e musica sul territorio nazionale e internazionale.

Spazi Indecisi

un collettivo multidisciplinare che dal 2010 opera per valorizzare gli spazi in abbandono, innescando interventi di rigenerazione urbana leggera e trasformando tali luoghi in un campo di indagine e di ricerca per artisti, fotografi, architetti, urbanisti, paesaggisti e cittadini.

Comune di Forlì

capofila del progetto, con il proprio percorso legato a Forlì città del '900 partecipa alla riapertura di un luogo abbandonato realizzato negli anni '30 con caratteristiche architettoniche interessanti

ATR

Agenzia dei trasporti pubblici della Romagna è l'attuale proprietario dell'area del Deposito.