Fin dalle sue origini il deposito delle corriere connette persone e territori, ma è anche un luogo produttivo: nelle sue officine infatti si manutenevano gli stessi autobus che poi connettevano Forlì e la Romagna.

Il deposito era un luogo con una forte vocazione pubblica e sociale, un luogo universale che favoriva l’accessibilità del territorio.
EXATR è il progetto di rigenerazione che vuole attualizzare e rendere contemporaneo il deposito e le sue origini, diventando un hub culturale e produttivo per favorire nuove progettualità fra mondo delle arti, impresa, ICC, artigianato e università.

EXATR sarà un’officina di idee, un luogo per le arti, un laboratorio che sperimenta il ruolo della creatività e delle arti (visiva, performativa e applicata) nella rigenerazione e nell'innovazione di impresa, un luogo capace di attirare e attivare le energie più dinamiche del territorio (artisti, ICC, piccole e grandi imprese e università).